Valore Legale Raccomandata Online

Per affrontare la problematica del valore legale Raccomandata Online bisogna sapere che, affinché un atto sia ritenuto valido ai fini legali, è necessario che venga comunicato nelle modalità stabilite dalle disposizioni di legge in materia o dalla natura del rapporto sottostante l’atto stesso.
 

Se per alcuni tipi di atti di riconosciuta importanza è richiesta la presenza di un notaio, per altri invece viene considerata valida, anche in giudizio, una semplice comunicazione FAX o, addirittura, una email.
 

E’ del tutto evidente che, tanto più la volontà espressa nell’atto riguarda fatti rilevanti dal punto di vista civile, fiscale o penale, tanto più il mezzo di comunicazione diventa fondamentale (e normalmente costoso) per certificarne il contenuto, la data di spedizione e la titolarità.
 

Valore legale della Raccomandata

La Raccomandata viene ritenuta una manifestazione sufficientemente certa di un atto perché viene processata da un ente terzo, come Poste Italiane SpA, che per legge agisce secondo tempi e modi dichiarati (Carta della Qualità) e tracciabili e il valore legale Raccomandata sia inviata Online che spedita da un ufficio postale è il medesimo.
 

Principalmente la Raccomandata garantisce la data certa di spedizione e, se inviata in modalità AR, garantisce anche la data certa di ricezione da parte del destinatario, ma non certifica il suo contenuto.
 

Onere della prova

Con la sentenza della sez. III della Corte di Cassazione Civile del 12 maggio 2005 n.10021 l’onere della prova della congruenza tra quanto ha in possesso il destinatario e quanto inviato dal mittente incombe sul mittente stesso.
 

Per cui, se il destinatario decide di non esibire il contenuto della missiva in quanto dichiara di essersene disfatto perché si trattava di una comunicazione che ha ritenuto di non conservare, anche con l’invio di una Raccomandata il mittente non è in grado di provarne il contenuto.
In questo caso il valore legale Raccomandata in possesso del mittente rimane circoscritto alla sola data di invio e ricezione della missiva.
 

Ne si risolve il problema inviando tramite l’ufficio postale una raccomandata senza busta o in foglio. Questa modalità serve infatti a dare data certa al contenuto di un foglio di carta piegato a busta e inviato al destinatario. Non rimane però alcuna documentazione probatoria del contenuto della missiva in mano al mittente.
 

La PEC certifica data e contenuto

Come è noto la posta elettronica certificata offre la prova legale della data di consegna della PEC e del suo contenuto. La PEC di “CONSEGNA” è un mezzo probatorio non solo del contenuto del corpo della della email PEC ma anche del contenuto dei suoi allegati.
 

Se la PEC viene correttamente archiviata (se viene archiviata la “CONSEGNA: xxxx” e non l’email inviata) non c’è nessuna differenza tra testo e allegati. Infatti tutta l’email originale posta in allegato alla “CONSEGNA” è salvata come allegato unico.
 

Certificazione del contenuto della Raccomandata

MKT, oltre ad inviare al mittente la certificazione della data certa di accettazione della Raccomandata da parte di Poste Italiane utilizza anche un altro ente certificatore (ACTALIS SpA) per certificare al mittente il contenuto del documento che Poste Italiane recapita al destinatario.
 

L’invio Online e la ricevuta fornita da MKT al mittente via email PEC consentono, da una parte, di mantenere rigorosamente “digitale” tutto il processo di spedizione della Raccomandata (con i benefici di risparmio, di storicizzazione e di rintracciabilità che ne conseguono) e, dall’altra, di poter produrre un documento considerato fortemente valido che certifica oltre alla data anche il contenuto della Raccomandata.
 

Come è noto è possibile ricevere una email PEC anche sulla propria casella di posta elettronica tradizionale (non PEC), con il beneficio di ottenere la certificazione del suo contenuto in data certa senza doverne confermare (al mittente della PEC) la ricezione.

Per produrre in giudizio la certificazione ricevuta da MKT il mittente può consegnare la email PEC su supporto magnetico oppure stampare su carta le varie fasi della ricevuta.
 
 

INVIA SUBITO

Raccomandata Online via Poste Italiane